Ci siamo! Dopo l’ideazione del concept nel settembre 2015, il progetto definitivo e la costruzione del modulo, habemus BiosPHera 2.0 ! Per chi come noi, ragazzi del Woodlab del Politecnico di Torino, ha avuto la fortuna di partecipare attivamente alla progettazione è una gran gioia poter risiederci dentro. Veder realizzato il nostro primo progetto e abitarci dentro, cosa chiedere di più? E allora vediamo cosa ne è uscito fuori, che distanza c’è, se c’è, tra la sua concezione e la sua realizzazione. Molte le curiosità da voler sviscerare : “Saremo stati capaci dopo tanto riflettere, ideare e perfezionare un ambiente confortevole intorno all’uomo?” ed eccoci qui a ricercare queste risposte. La prima impressione è quella di sentirsi a casa, non manca nulla, divano, cucina, doccia, letto, vari spazi per le nostre cose e collegamento internet, fondamentale per passare delle ore piacevoli con la musica e mantenere il contatto col mondo. Incredibile pensare che è possibile avere questi servizi solo grazie all’energia elettrica autoprodotta, anche qui a Courmayeur in alta montagna.
Ci accomodiamo, prendiamo confidenza con l’ambiente e le tecnologie presenti. Dentro c’è un bel calduccio… possiamo iniziare a rilassarci.

Karen Rizza