I promotori

Aktivhaus

Aktivhaus, società del gruppo Nexlogic, costruisce edifici in legno XLAM adottando i protocolli e gli standard energetici più avanzati al mondo. La filosofia adottata in ogni passo del processo di co-progettazione e realizzazione di un edificio è di mettere al centro l’uomo e i suoi bisogni ottenendo al contempo la massima efficienza energetica possibile. Per questo sviluppa i suoi progetti in costante rapporto con i più importanti istituti di ricerca del settore in Europa.

politecnico torino

Il Politecnico di Torino è una delle istituzioni pubbliche più prestigiose a livello italiano ed internazionale nella formazione, ricerca in tutti i settori dell’Architettura e dell’Ingegneria. Il Dipartimento di Architettura e Design promuove la ricerca fondamentale e applicata, la formazione, il trasferimento tecnologico con riferimento agli ambiti del progetto di architettura in rapporto alla sostenibilità nonché del design industriale, grafico e virtuale.

passivhaus

L’Istituto Zephir-Passivhaus Italia, Zero Energy and Passivhaus Institute for Research, si occupa di ricerca divulgazione consulenza e formazione nel campo della fisica edile e del protocollo di nuova costruzione o ristrutturazione Passivhaus, scelto come standard europeo di riferimento dal 2020. L’Istituto Zephir, accreditato dal Passivhaus Institut (PHI) di Darmstadt, è il referente unico in Italia ed il principale referente nel clima mediterraneo. Lo standard passivo consta di oltre 45.000 edifici certificati in tutto il mondo.

minergie

Minergie è l’agenzia Svizzera che presiede allo standard omonimo nazionale di costruzione e ristrutturazione di edifici ad altissima efficienza energetica. Lo standard Minergie permette un impiego razionale dell’energia e l’ampia utilizzazione di energie rinnovabili migliorando allo stesso tempo la qualità di vita, la competitività e riducendo l’inquinamento ambientale. Lo standard Minergie, seppur volontario, conta oltre 35.000 edifici certificati sul territorio elvetico.

uvaosta

L’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste
è un giovane ateneo che in pochi anni ha conquistato un ruolo di rilievo nazionale e internazionale in diversi ambiti della ricerca. Da uno spin off degli studi sulla biofilia condotti dal primo laboratorio europeo di Ecologia Affettiva, è nato un sistema di progettazione scientifica degli spazi che rispetta le caratteristiche evoluzionistiche umane e alimenta il benessere
e il piacere di vivere nel proprio ambiente.

pefc

PEFC italia costituisce l’organo di governo nazionale del sistema di certificazione PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), iniziativa internazionale basata su una larga intesa delle parti interessate all’implementazione della gestione forestale sostenibile a livello nazionale e regionale, il cui principale obiettivo è garantire che la materia prima legnosa derivi da foreste gestite in maniera sostenibile. Due terzi delle foreste certificate nel mondo sono gestite in conformità ai criteri PEFC di Sostenibilità per oltre 263 milioni di ettari complessivi.

vdastructure

Vallée d’Aoste Structure è la società in-house della Regione Autonoma Valle d’Aosta che si occupa della valorizzazione e gestione del patrimonio. Oltre alla locazione di immobili e spazi produttivi, la Società offre servizi innovativi alle imprese del territorio e, con le due Pépinières d’Entreprises, promuove il trasferimento tecnologico e lo sviluppo di start-up innovative.

woodlab

Il team studentesco WoodLab del Politecnico di Torino ha come finalità la progettazione di architetture sperimentali. Con i propri progetti WoodLab ha partecipato a diverse manifestazioni nazionali ed internazionali. Nell’ambito del progetto Biosphera 2.0 WoodLab ha organizzato il workshop per la definizione del concept ed ha successivamente sviluppato il progetto architettonico del modulo abitativo.

Patrocini e partners istituzionali

ValledAosta

Regione autonoma Valle d’Aosta, Assessorato alle attività produttive, energia e politiche del lavoro La Regione Autonoma Valle d’Aosta sostiene la creazione e lo sviluppo delle imprese industriali e artigiane attraverso la concessione di contributi e finanziamenti per progetti di Innovazione, Ricerca & Sviluppo. Particolare attenzione viene riservata al settore green con specifiche azioni volte a favorire l’efficienza energetica degli edifici e la diffusione delle fonti di energia rinnovabili.

aosta-europe

Europe Direct Vallée d’Aoste
Il centro Europe Direct Vallée d’Aoste è un servizio di informazione sull’Unione europea aperto a tutti i cittadini valdostani al fine di avvicinare gli stessi all’Europa. Il centro realizza eventi, iniziative e attività di formazione rivolte principalmente alle scuole, e organizza seminari, dibattiti e incontri destinati al grande pubblico.

courmayeur

Courmayeur Mont Blanc Dolce vita a Courmayeur Mont Blanc, la vacanza in perfetto stile italiano. Courmayeur è la vacanza italiana nella sua essenza più pura: sport, divertimento, shopping, buona cucina, ottimo vino sul versante più bello del Monte Bianco.

artisana

L’Artisanà (l’artigianato valdostano di tradizione) Tutelare e valorizzazione l’identità dell’artigianato valdostano, è questa la mission dell’IVAT – Institut Valdôtain de l’Artisanat de Tradition. Un compito che l’ente svolge mediante la conservazione, la ricerca e lo studio di un patrimonio millenario, con l’attività del MAV – Museo dell’Artigianato Valdostano di tradizione, e con la rete di boutiques dislocate sul territorio, vetrine di un artigianato “garantito”.

CVDAMonteBianco

Skyway Monte Bianco: l’ “ottava meraviglia del mondo” a Courmayeur Le modernissime funivie Skyway Monte Bianco, mediante le cabine rotanti, collegano il fondovalle a Punta Helbronner dove è presente la terrazza circolare che rappresenta il punto più vicino alla vetta del Monte Bianco raggiungibile con mezzi di trasporto. Da qui è possibile ammirare buona parte dei 4000 delle Alpi Occidentali: il Monte Rosa, il Cervino, il Gran Paradiso e il Grand Combin.

logo-comune-milano

Partner Tecnici

rockwool

Rockwool® ha fornito la soluzione REDAir® per facciata ventilata con pannelli di finitura ROCKPANEL® e il sistema a cappotto REDArt®, per ottenere contemporaneamente risultati prestazionali ed estetici.

artuso

Artuso Legnami ha fornito i pannelli X -LAM in legno per la struttura
di Biosphera 2.0. Artuso Legnami sviluppa tecnologie innovative in grado di garantire risultati all’avanguardia per la bio-edilizia.

internorm

Internorm è leader europeo nei serramenti, con una vasta gamma ad alte prestazioni e design. Da sempre evolve la finestra con continue innovazioni e grazie a progetti d’avanguardia come Biosphera 2.0.

hella

HELLA ha fornito a Biosphera i sistemi integrati per la protezione solare. Hella offre soluzioni specifiche in grado di portare vantaggi per il meglio del comfort abitativo e il risparmio energetico.

t&t

T&T Commerciale, società che da anni collabora con tutte quelle società che operano nel mondo della bioedificazione in legno, nello specifico ha contribuito a Biosphera 2.0 fornendo la ferramenta necessaria alla realizzazione della struttura, il telaio su quale poggia il modulo e le guarnizioni (teli, nastri, ecc.) per la tenuta all’aria del modulo.

porcelanosa

Porcelanosa ha curato l’allestimento di bagno e cucina. Punto di riferimento a livello internazionale, è oggi centro di progettazione e di consulenza per l’arredamento con oltre 400 sedi in tutto il mondo.

nilan

EXRG, società giovane e dinamica, frutto dell’esperienza pluriennale nell’ambito dell’engineering e della fornitura delle migliori tecnologie al servizio degli edifici nZEB, contribuisce alla produzione sanitaria di Biosphera 2.0 con un efficiente sistema termodinamico che opera fino a -10°C.

lape

LAPE, con i suoi pannelli isolanti, sia in copertura (GREYDUR) che a contatto con il terreno (STYRODUR C) contribuisce all’efficientamento energetico e riduce le dispersioni dell’involucro grazie all’utilizzo di materiali innovativi e tecnologie consolidate.

bticino

BTicino, capofila del Gruppo Legrand in Italia, ha fornito i materiali per realizzare le infrastrutture elettriche e digitali del modulo di Biosphera.

une

Sistemi di Storage residenziale con batterie al sale, 100% riciclabile, non contiene materiali pericolosi, lunga durata, affidabilità e alta capacità di scarica. All-in-one solution for Residential Energy Storage.

thermoeasy

Thermoeasy fornisce il sistema di riscaldamento elettrico a parete (lastre radianti in fibrogesso) e il sistema per la produzione di acqua calda sanitaria, entrambi con resistori in Fibra di Carbonio.

beeco

Be-Eco start up innovativa e spin off del Politecnico di Torino è specializzata nello sviluppo di soluzioni progettuali per l’architettura a basso impatto ambientale. Nel progetto Biosphera 2.0 ha contribuito all’organizzazione del workshop per lo sviluppo del concept.

zhender

Zehnder Group Italia copre un’ampia gamma di soluzioni per un clima indoor salubre e confortevole. I prodotti coniugano tecnologia innovativa e design accattivante, soddisfando i requisiti di tutti i tipi di immobili e applicazioni.

fermacell

Fermacell, leader nelle tecnologie a secco di alta qualità, partecipa al progetto Biosphera 2.0 con alcuni tra i suoi prodotti di maggior successo, come le lastre in gessofibra greenline, i sottofondi a secco e le lastre cementizie Powerpanel.

logoagrisu

Agrisù s.r.l. progetta e produce strumenti per il monitoraggio dell’assorbimento umano di inquinanti atmosferici. Fornisce indici di qualità ambientale a enti pubblici o attività private.

bluMartin_Swegon_Logo

bluMartin GmbH è azienda tedesca del Gruppo svedese SwegonAir. Produe un innovativo impianto di ventilazione meccanica decentralizzato canalizzabile. freeAir100 è il primo con certificazione PassivHaus. Il funzionamento automatico grazie a ben 8 sensori, combinato alle unità interne freeAirPlus che eliminano i canali di mandata, rende l’impianto il più innovativo del mercato. Info: www.blumartinitalia.it

logo-ariston
xella
logo DE PINTO
ADVECO
lal-lattoneria
thermoidraulica
barichello-paolo