Categoria: Lifestyle

Il tempo cambia i modi di vivere e per le nuove generazioni di adulti la parola d'ordine è diversità e questo cambiamento è percettibile soprattutto nel campo beauty, dove sono sempre più numerosi i marchi che si adeguano ai nuovi valori.

Il valore della diversità

Gli italiani scelgono prodotti che rispettano le differenze

Da un'indagine condotta da Focus Management emerge che l'80% degli italiani compra facendo attenzione alle politiche adottate dai brand e in particolare vengono preferiti quelli che rispettano le diversità. Questo nuovo modo di vivere non è solo italiano infatti a livello globale sono sempre più numerose le aziende che decidono di superare i canoni prefissati e fare attenzione alle diversità, esaltando anche quei caratteri che comunemente erano percepiti come imperfezioni. In questo nuovo mondo tutti possono sentirsi speciali e accettati senza differenze di età, cultura, razza, etnia. Questa nuova tendenza si nota soprattutto nel campo della bellezza e dei prodotti cosmetici. Ad aver percepito per prima questo cambiamento è stata "Dove", che nel 2004 ha lanciato la prima campagna pubblicitaria denominata "Real beauty", che esalta una bellezza più democratica in quanto non necessita di corpi perfetti, modellati dalla chirurgia, ma naturali.

Body Positive

Nasce il movimento che esalta la bellezza naturale

I marchi che hanno sostenuto il nuovo modo di intendere la bellezza sono diversi tutti in un certo senso si adeguano al movimento Body Positive diffuso in tutto il mondo occidentale e che propone un modello di bellezza inclusivo. Una variante è il movimento "Escape the Corset" in Corea del Sud. In questo secondo caso si tratta di un vero e proprio atto di ribellione delle donne che decidono di scendere in piazza al naturale per affermare il diritto di essere se stesse e non sottoporsi quotidianamente a estenuanti sedute di bellezza. La nuova idea di bellezza associata all'esaltazione della diversità rifuggendo canoni estetici omologanti ha colpito anche il mondo maschile e in questo caso il brand che ha percepito per primo questo cambiamento è Gillette, che punta ora con le nuove campagne pubblicitarie a diffondere un modello culturale di uomo che si prende la responsabilità di creare un modo migliore.

Make up

Beauty routine a prezzi democratici per esaltare i difetti

Ad adeguarsi è anche il mondo della cosmetica e in questo caso il marchio apripista è Wycon Cosmetics, che ha creato la collezione D-EFFECT my defect my beauty, i miei difetti sono la mia bellezza. Si tratta di una vera e propria esaltazione della bellezza individuale che non va alla ricerca di somigliare a un modello pre-impostato, ma vuole semplicemente somigliare a se stessa, valorizzando punti di forza e rendendo ogni difetto un piccolo pregio proprio perché rende unici. Sulla stessa linea d'onda è Glossier, marchio che si occupa di make up, in questo caso a guidare le scelte della casa vi è il blog creato dalla fondatrice del marchio Emily Weiss, considerata tra le donne più influenti degli Stati Uniti. Sul blog le donne, tutte, possono manifestare le loro esigenze e in base a queste vengono poi proposti prodotti per il make up. L'obiettivo è esaltare la bellezza naturale, il tutto ad un prezzo democratico.

Read Full Article

Ragazza alla pari: 4 motivi per sceglierla

Accogliere in casa una ragazza alla pari può essere la scelta giusta per una famiglia con bambini?

Dopo 5 anni di esperienza, posso dire che la risposta è decisamente sì. E vi dico perché.

1. Offre ai bambini competenze preziose

Avere la capacità di parlare una seconda lingua da ai bambini molti vantaggi. Studi scientifici dimostrano che imparare una seconda lingua aumenta le capacità cognitive, la capacità di risolvere problemi e la creatività e la memoria.
Inoltre, conoscere l’inglese può aiutare il bambino negli anni a venire. Essere bilingue può ampliare le loro future opportunità di lavoro.

2. Migliora le competenze in inglese di tutta la famiglia

Uno dei modi migliori per imparare una lingua è quello di impegnarsi in una conversazione con una persona di madrelingua. Questo vale non solo per i bambini ma anche per noi genitori. E’ infatti un’ottima occasione per allenarci ed aumentare il nostro livello se necessario.

3. Sperimenta una nuova cultura

Federico Fellini diceva “Un linguaggio diverso è una diversa visione della vita.”
Dare ai nostri bambini la possibilità di imparare l’inglese può aiutarli ad avere una migliore visione del mondo, ad avere una maggiore fiducia in sé stessi e ad apprezzare la loro cultura di origine.

4. Accetta le diversità

Essere in diretto contatto con una o più culture diverse, apre gli orizzonti dei bambini e sviluppa il loro carattere. Scegliere una ragazza alla pari sicuramente rende il bambino consapevole delle differenze e più propenso alla loro accettazione.

Anche se molti bambini studiano l’inglese o un’altra lingua a scuola, spesso non hanno una conversazione frequente con una persona di madrelingua. Scegliere una ragazza alla pari permette l’approccio alla lingua in tenera età. Questo è fondamentale per eccellere in una nuova lingua.

COME SCEGLIERE LA RAGAZZA ALLA PARI?

Le alternative sono tante: dalle agenzie ai vari siti web specializzati.
Da qualche anno, però, ho trovato un metodo veloce, sicuro ed economico per scegliere una ragazza alla pari. Ho conosciuto Sara di “Rome Abroad”, che mi ha aiutato a sceglierla a prezzi accessibili.

Sara è un’ex au-pair che ha vissuto per anni a Roma e che a Roma a lasciato il cuore. Adesso, tornata in USA, ha trovato questo modo per mantenere il contatto con l’Italia, aiutando le famiglie a scegliere le ragazze alla pari.

E’ lei stessa diventata mamma nel frattempo. E vi assicuro che anche questo aiuta.

Si occupa della selezione delle ragazze, tenendo conto delle esigenze delle famiglie e del carattere di ognuna. Verifica le referenze e partecipa direttamente alle prime call di contatto, tra famiglie e au pair.


Ecco come fare l’application senza alcun tipo di impegno:

https://www.romeabroad.com/host-home

Post in collaborazione con Rome Abroad

Fonte: Ragazza alla pari: 4 motivi per sceglierla

Read Full Article

Ragazza alla pari: 4 motivi per sceglierla

Accogliere in casa una ragazza alla pari può essere la scelta giusta per una famiglia con bambini?

Dopo 5 anni di esperienza, posso dire che la risposta è decisamente sì. E vi dico perché.

1. Offre ai bambini competenze preziose

Avere la capacità di parlare una seconda lingua da ai bambini molti vantaggi. Studi scientifici dimostrano che imparare una seconda lingua aumenta le capacità cognitive, la capacità di risolvere problemi e la creatività e la memoria.
Inoltre, conoscere l’inglese può aiutare il bambino negli anni a venire. Essere bilingue può ampliare le loro future opportunità di lavoro.

2. Migliora le competenze in inglese di tutta la famiglia

Uno dei modi migliori per imparare una lingua è quello di impegnarsi in una conversazione con una persona di madrelingua. Questo vale non solo per i bambini ma anche per noi genitori. E’ infatti un’ottima occasione per allenarci ed aumentare il nostro livello se necessario.

3. Sperimenta una nuova cultura

Federico Fellini diceva “Un linguaggio diverso è una diversa visione della vita.”
Dare ai nostri bambini la possibilità di imparare l’inglese può aiutarli ad avere una migliore visione del mondo, ad avere una maggiore fiducia in sé stessi e ad apprezzare la loro cultura di origine.

4. Accetta le diversità

Essere in diretto contatto con una o più culture diverse, apre gli orizzonti dei bambini e sviluppa il loro carattere. Scegliere una ragazza alla pari sicuramente rende il bambino consapevole delle differenze e più propenso alla loro accettazione.

Anche se molti bambini studiano l’inglese o un’altra lingua a scuola, spesso non hanno una conversazione frequente con una persona di madrelingua. Scegliere una ragazza alla pari permette l’approccio alla lingua in tenera età. Questo è fondamentale per eccellere in una nuova lingua.

COME SCEGLIERE LA RAGAZZA ALLA PARI?

Le alternative sono tante: dalle agenzie ai vari siti web specializzati.
Da qualche anno, però, ho trovato un metodo veloce, sicuro ed economico per scegliere una ragazza alla pari. Ho conosciuto Sara di “Rome Abroad”, che mi ha aiutato a sceglierla a prezzi accessibili.

Sara è un’ex au-pair che ha vissuto per anni a Roma e che a Roma a lasciato il cuore. Adesso, tornata in USA, ha trovato questo modo per mantenere il contatto con l’Italia, aiutando le famiglie a scegliere le ragazze alla pari.

E’ lei stessa diventata mamma nel frattempo. E vi assicuro che anche questo aiuta.

Si occupa della selezione delle ragazze, tenendo conto delle esigenze delle famiglie e del carattere di ognuna. Verifica le referenze e partecipa direttamente alle prime call di contatto, tra famiglie e au pair.


Ecco come fare l’application senza alcun tipo di impegno:

https://www.romeabroad.com/host-home

Post in collaborazione con Rome Abroad

Fonte: Ragazza alla pari: 4 motivi per sceglierla

Read Full Article