Categoria: Viaggi

Quando l'autunno si presenta, la magia dei colori non ha fine e Kyoto diventa una grande protagonista con angoli meravigliosi tutti da vedere e da amare.

Da sempre i colori autunnali hanno un fascino speciale e le persone s’innamorano di questi colori della natura. Non a caso, come ci riferisce Domenico Spadaro, titolare del tour operator Tappeto Volante Viaggi, è il periodo in cui la maggior parte sceglie di partire verso queste località.

In Giappone, quando si comincia a vedere le foglie d’autunno (si dice Kouyou 紅葉), qualsiasi zona è visitata da tanti turisti.
Soprattutto le foglie di autunno a Kyoto (京都) sono davvero meraviglioso.
Me vediamo insieme alcuni dei posti più famoso a Kyoto, la vecchia capitale.

3 luoghi di Kyoto da visitare in autunno

Eikando

Se si dice di Kyoto autunno, il primo posto che si pensa è il Eikando (永観堂) una zona molto famosa già da tantissimo tempo.
Affollato con un gran numero di turisti da tutto il paese nel tardo autunno e tutta tinta di rosso vivo o giallo.
Sono stati piantati circa 3000 alberi d’acero lungo il viale d’ingresso, è di grande bellezza.
La notte si illuminano le foglie rosse fantastiche ed è molto luminoso. Guardando questa strada di notte sembra di essere in un posto diverso. Il periodo della caduta delle foglie è da metà novembre a fine novembre.
L’indirizzo è: 48 Eikando Cho Sakyo-ku, Kyoto

Kitano Tenmangu

Oltre a Eikando c’è un altro luogo dove i giapponesi impazziscono in autunno.
Il Kitano Tenmangu (北野天満宮) è famoso come il dio della conoscenza (si chiede il suo aiuto per lo studio per esempio).
Questo posto è molto famoso per i suoi pruni, ma ha dedicato una parte del suo spazio al “giardino dell’acero” che in pochi anni è diventato un posto tra i più visitati nel periodo autunnale.
Di questa pianta ce ne sono circa 250, ma ce ne sono un paio con circa 350-400 anni.
Inoltre, da una posizione elevata con vista fogliame è così meraviglioso improvvisamente lasciato un sospiro.
Si illumina anche qui dopo il tramonto, è possibile immergersi nella fantastica bellezza di foglie di autunno.
Il periodo va da metà di novembre fino a primi di dicembre
L’indirizzo è: Bakuro-cho Imakoji-aga omae-dori Kamigyo-ku, Kyoto

Komyoji

Infine non va dimenticato il Komyoji (光明寺). Popolare come un tempio dell’acero e ci sono piantati centinaia di queste piante, tra cui alcune con più di 100 anniLe foglie si colorano come dei dipinti a colori.
In Giappone queste zone di Kyoto vengono usate spesso per pubblicità turistiche invernali della regione.

È molto bello il tunnel dell’albero dell’acero chiamato viale dell’aceroPer questo vengono centinaia di turisti ogni anno.
Bellissimo è il contrasto delle foglie che riempiono la strada è un capolavoro, la gente non si annoia ed è attirata fino alla fine.
Anche qui il periodo ideale va da metà novembre fine a mese di novembre. 
L’indirizzo è: 26-1 Saijonouchi Ao Nagaokakyo, Kyoto

Questa volta abbiamo visto alcuni luoghi sacri, ma che in questo periodo dell’anno si trasformano e riservano grandi emozioni. Si possono vedere le foglie dai colori bellissimi che hanno in giro anche se si cammina per le strade.

Visitando Kyoto in questo momento, potrete vedere un autunno diverso, sicuramente molto affascinante.

Read Full Article

Esistono svariati accessori che possono rendere la tua auto più comoda e sicura. Che siano per il conducente o per i passeggieri a bordo, ci sono accessori che possono rendere la tua auto full optional e confortevole.
Con servizi espressi e di qualità come quello offerto da withcar.it, gli accessori per la tua auto saranno realizzati appositamente per la forma del tuo veicolo e saranno spediti già dalle 24 ore successive alla presa in carico dell’ordine. Da accessori per il trasporto di bagagli ingombranti, a quelli per mantenere pulita e proteggere la tappezzeria dell’auto, fino ad arrivare ad accessori utili per la comodità nell’abitacolo, sul loro sito troverai tutti questi prodotti di qualità!

 

Tappetini in gomma per auto

I tappetini in gomma sono un accessorio utile per mantenere il fondo interno della tua auto pulito. Lo sporco che si accumula sulla suola della scarpa, a contatto con le superfici interne dell’auto può generare un odore sgradevole all’interno dell’abitacolo. I tappetini dell’azienda Gledring che si trovano sul sito withcar.it sono dotati di perni di fissaggio che impediranno al tappetino di muoversi e decentrarsi finendo sotto i pedali o sotto il sedile. Sulla superficie dei tappetini in gomma per auto non sono presenti linee in rilievo, ciò impedisce allo sporco di accumularsi e semplifica il lavaggio, che può avvenire con della semplice acqua e una spugna.

 

Il portapacchi

Se disponi di un auto piccola e devi trasportare oggetti troppo grandi per il tuo bagagliaio esiste una soluzione comoda ed efficace: le barre portatutto. Questo accessorio ti permetterà di trasportarli sul tettuccio dell’auto in totale sicurezza. Le barre più pratiche sono realizzate in alluminio e sono molto più leggere di quelle in ferro. Entrambe supportano lo stesso peso, pari a cento chili. Le barre presenti sul sito withcar.it sono dotate di morse gommate che proteggono l’oggetto trasportato da eventuali graffi ed in più dispongono di una mascherina antiladro dotata di serratura. Attenzione: l’attacco e la tipologia varia in base al modello dell’automobile.

 

Le catene da neve

Durante i mesi invernali, quando l’asfalto viene coperto dalla neve è bene disporre di catene da neve da inserire sui tuoi pneumatici, così da rendere ogni viaggio sicuro. Le catene da neve sono un accessorio che va scelto in base al mezzo che si possiede, esse infatti variano di dimensioni se sono per un auto, per un SUV o per un furgone. Le catene "classiche" sono quelle a tensionamento manuale: pratiche, economiche e semplici da montare.

 

Cuscino per poggiatesta

Durante un viaggio in auto è di estrema importanza il comfort, così da poterti comodamente concentrare sulla guida o rilassarti se sei un passeggero. Ecco perché dei cuscini da porre sui poggiatesta sono un accessorio utile all’interno di un’auto. Sul sito withcar.it troverai cuscini poggiatesta ergonomici che ti permetteranno di rilassare il tratto cervicale anche durante un viaggio in auto. Realizzati in tessuto antibatterico e piacevole al tatto questi cuscini sono regolabili e quindi applicabili ad ogni automobile o mezzo che disponga dei sedili con poggiatesta.

 

Supporto lombare per sedile

La guida in auto deve essere confortevole per garantire al conducente di concentrarsi sulla strada. Oltre a dei cuscini per rilassare il tratto cervicale, un’ottima alternativa per garantire sostegno al tratto lombare della colonna vertebrale sono i cuscini da porre sul sedile. I cuscini ergonomici per il sedile ti permetteranno di avere una seduta più alta e sostenuta. Esistono di svariate altezze e misure. Il materiale con cui sono rivestiti è un materiale lavabile in lavatrice.

 

Priorità alla guida: comfort e sicurezza

Se la guida sicura e confortevole è una tua priorità, accessori utili come le catene da neve o il portapacchi, e accessori per il comfort come i tappetini in gomma, i cuscini poggiatesta o i supporti lombari, sono indispensabili! Dal sito withcar.it potrai ordinare con un click gli accessori di cui hai bisogno e riceverli a casa in tempi rapidissimi. Sul sito troverai tutte le info necessario per trovare gli accessori costruiti appositamente per il modello della tua auto.

Read Full Article

Dati sensibili, indirizzi IP, cookies: ormai sono tematiche molto conosciute, in particolare da chi possiede delle attività commerciali. In questo approfondimento ci concentreremo, nello specifico, sulle responsabilità attribuite ai gestori di hotel e ristoranti, che giocano un ruolo fondamentale nella protezione dei dati e della privacy dei propri clienti.

Ogni gestore di albergo o di food business deve garantire la riservatezza dei dati ottenuti dei propri ospiti, agendo nel rispetto della normativa GDPR. Una delle prime cose richieste ai gestori è stato un intervento sulle configurazioni dei software gestionali per dimostrare l’ottenimento trasparente e la gestione sicura delle informazioni dei consumatori. Gli stessi fornitori dei software, usati per la raccolta e il trattamento delle informazioni sensibili, in fase di progettazione devono tener conto delle normative sulla privacy. Ma andiamo per ordine!

 

In quali occasioni vengono acquisiti i dati dei clienti

Ogni ospite che soggiorna in una struttura alberghiera o che utilizza un servizio di ristorazione hai il dovere di fornire il consenso per il trattamento dei dati sensibili. Il discorso vale indipendentemente dal tipo di prenotazione effettuata. La fase di acquisizione dei dati da parte del ristoratore si presenta nel momento in cui il cliente richiede l’emissione di una fattura. Per l’ottenimento del documento fiscale lo stesso cliente dovrà ricevere una copia dell’informativa riguardante il trattamento dei dati personali.

Ulteriore momento in cui viene richiesto il consenso da parte di un gestore al consumatore riguarda la richiesta di invio di comunicazioni promozionali, via email, di marketing. Se il cliente accetta e offre il suo consenso potrà tranquillamente ricevere le offerte via mail. Negando tale consenso non solo vengono fermate le comunicazioni marketing ma il software che utilizza la struttura dovrà mantenere solo i dati cliente considerati necessari. Nel momento in cui terminerà il suo soggiorno, saranno eliminate le informazioni dell’ospite. Discorso analogo se, in un secondo momento, il cliente dovesse recedere il consenso dato per le comunicazioni promozionali. L’utente ha il diritto di non ricevere più pubblicità e quindi il software usato dovrà rimuovere i dati sensibili dal database.

 

Quando si conservano i dati

In merito alla tematica della conservazione dei dati per fini fiscali, una struttura può arrivare a conservarli fino a 10 anni. Allo scadere di questo periodo si potrà procedere con la cancellazione. Per quanto riguarda invece i dati relativi alla pubblicità via e-mail il gestore, affiancato dal suo consulente della privacy, hai il dovere di impostare un limite di tempo massimo per il mantenimento dei dati del cliente. Per esempio si possono considerare un paio di anni per l’invio delle e-mail promozionali.

 

Scegliere un software sicuro e innovativo facilita ogni operazione

È presto detto che affidarsi ad un software progettato, che sia già adeguato alla normativa, permette a ogni struttura di rendere più pratiche le attività per mezzo di automatismi gestionali dei dati. Del resto la normativa prevede una serie di regole e caratteristiche ben precise rispetto al software utilizzato. Per assicurarsi che le norme del GDPR siano applicate regolarmente nella struttura è doveroso consultare un consulente legale o un esperto in materia di privacy, come per esempio Privacy lab.

In linea generale un software automatizzato dovrà permettere di:

  • Rendere anonimi i dati anagrafici dopo 10 anni;
  • Rimuovere i dati sensibili dei clienti che non offrono il consenso alla ricezione di pubblicità;
  • Cancellare le informazioni ottenute dopo il consenso del cliente trascorsi gli anni impostati per l’utilizzo;
  • Accedere ai dati delle carte di credito attraverso una password di controllo;
  • Rimuovere i dati del cliente che ha revocato il consenso al trattamento delle informazioni personali a scopo di marketing.
Read Full Article

Da grandi ed esuberanti moschee a straordinarie infrastrutture ricche di arte e cibo come non hai mai assaporato prima, Casablanca è una tappa obbligata per tutti i fanatici dell'arte. Puoi ottenere servizi di noleggio auto in Marocco per goderti tutte le cose più uniche se vuoi che il tuo viaggio sia davvero indimenticabile.

Casablanca è la città più grande del Marocco. Situata nella parte centro-occidentale del Marocco, al confine con l'Oceano Atlantico, è la città più grande della regione del Maghreb e l'ottava più grande del mondo arabo. Casablanca è il principale porto del Marocco e uno dei più grandi centri finanziari in Africa.

La Moschea Hassan II, che è la seconda moschea più grande in Africa e la settima più grande al mondo, è la principale attrazione turistica della città.

Le migliori cose da vivere a Casablanca:

Sappiamo che Casablanca non è il luogo ideale da visitare per alcune persone, ma queste cose da fare ti renderanno entusiasta di visitare questa bellissima città.

La seconda moschea più grande del mondo

Potresti aver sentito parlare della moschea Hassan 11, che è ben nota per l'architettura e la storia del luogo.

Il bellissimo pezzo si erge con orgoglio a sorvegliare l'Oceano Atlantico, le onde danzano e si scontrano tra loro e la rilassante brezza marina riempie l'aura di un rinfrescante accenno. Questa è una di quelle eccezionali moschee aperte ai non musulmani.

La corniche- una fuga dalla realtà

Dopo aver visitato la moschea Hassan, potresti sentirti un po’ sopraffatto da tutte le strane emozioni che potresti provare lì a causa dell'architettura antica.

È tempo di ravvivare le cose visitando l'attuale vista sulla spiaggia, la cornice è una specie di molo sulla spiaggia pullulante di bagnanti e surfisti, sembrerebbe un posto fuori dal Marocco ma il cibo disponibile lì ti riporterà all'essenza di Casablanca.

Il grande centro commerciale

Dopo aver trascorso una giornata stancante ma rinfrescante in riva al mare, è tempo di esplorare ciò che Casablanca ti riserva di più.

I centri commerciali sono un luogo perfetto per ottenere la più completa che la città può darti. Proprio alla fine della Corniche, incontrerai il centro commerciale del Marocco, che è una delle piazze commerciali più significative dell'Africa. C'è così tanto da fare qui, tra cui pattinare sul ghiaccio, visitare l'acquario al coperto e fare shopping in alcuni punti vendita rinomati.

La vecchia medina

È impossibile elencare le meraviglie di questa zona. C'è un'atmosfera che niente può battere quando si tratta della vecchia medina Bazar. Se vuoi provare com'era la vecchia Casablanca, allora la vecchia medina è il posto che fa per te.

Tuttavia, ricorda questo posto non è per i deboli di cuore, le strade strette, la folla, i caffè con narghilè, i negozi in strada, non puoi sopravvivere lì se sei claustrofobico.

Ma una volta superata la fretta, sarai in grado di apprezzare la bellezza nascosta qui. Potresti trovare un souvenir da portare con te.

Sky 28 può essere una buona opzione

Potresti sentirti un po’ frastornato dopo aver visitato la vecchia medina e la frenesia della vita vissuta qui in zona. Adesso è il momento giusto per rilassarsi con un cocktail costoso allo sky 28, un lussuoso bar che si trova in cima all’edificio dove si può visitare l'intera città illuminata di notte.

Il palazzo reale è un must

Non siamo sicuri che tu possa vedere il re, ma puoi comunque goderti il ​​bellissimo castello mentre sei in giro, giusto? L'aspetto lussuoso ricco di architettura che ancora asseconda l'atmosfera del Marocco è qualcosa da non perdere.

Quindi, queste sono alcune delle cose incredibili da fare a Casablanca. Queste cose ti aiuteranno a sviluppare grandi ricordi del Marocco.

Read Full Article

Ancona, la perla rara dell'Adriatico

Ancona è una città marchigiana situata ai piedi del Monte Conero. Si tratta di una località nota per la varietà delle sue coste, ideali per soggiorni balneari nel periodo estivo, ma non solo.

La città, di dimensioni contenute, offre infatti anche molteplici bellezze culturali e scorci naturali di notevole interesse.

Dove alloggiare ad Ancona

Trattandosi di una località turistica avrete la possibilità di scegliere tra numerose soluzioni tra location in affitto se prevedete un soggiorno piuttosto lungo e strutture alberghiere di varie categorie.

Per avere la possibilità di visitare al meglio il borgo non privandovi delle bellezze della costa la soluzione migliore consiste nella scelta di un Hotel Ancona Centro. In questo caso avrete la possibilità di raggiungere mete turistiche e balneari in modo rapido durante la giornata e godervi cene ristoratrici a base di piatti tipici in uno dei numerosi ristoranti del centro città.

Per una visita culturale ad Ancona

Se amate l'arte o desiderate semplicemente visitare la città potrete ammirare la Cattedrale di San Ciriaco, facilmente raggiungibile dal centro città in pochi minuti tramite mezzi pubblici o auto. Si tratta del Duomo della città, ritenuta una delle chiese più interessanti della regione Marche dal punto di vista artistico. Accanto alla chiesa potrete ammirare anche il campanile e godervi un panorama mozzafiato. La costruzione si trova infatti su un promontorio, il Colle Guasco, dal quale si gode una splendida vista sul mare e sulla Città

Se preferite rimanere nella zona centrale senza allontanarvi troppo potrete invece ammirare la Loggia dei Mercanti e la chiesa di Santa Maria della Piazza, durante il percorso vi imbatterete sicuramente nella famosa Fontana del Calamo o delle tredici cannelle.

Se cercate una visita culturale vi consigliamo anche la Pinacoteca Comunale, dove potrete trovare opere pittoriche di grandi artisti come Tiziano, Carlo Crivelli e del Guercino.

Per chi preferisce la Storia e l'archeologia la Città mette a disposizione il Museo Archeologico Nazionale delle Marche dove potrete scoprire il territorio nei periodi preistorici e protostorici.

Ancona è molto orgogliosa anche del Museo tattile Omero, l'unico in Italia che dà la possibilità ai non vedenti di apprezzare l'arte mettendo a disposizione dei visitatori dei calchi in gesso di grandezza naturale di numerose opere di scultura ma anche riproduzioni in scala di opere architettoniche e reperti archeologici che possono essere toccati.

Tutto raggiungibile rapidamente dal centro città.

Nei pressi del mare è situata anche la Mole Vanvitelliana, un'isola artificiale a pianta pentagonale all'interno del porto, una struttura efficiente e funzionale classificata come scalo di rilievo internazionale a livello Europeo.

Se la stagione lo permette e volete godervi una o più giornate tra mare e monti avrete solo l'imbarazzo della scelta. Potrete infatti trovare dei litorali rocciosi e tranquilli sospesi tra il blu delle acque e il verde della natura del Parco Nazionale del Conero oppure rilassarvi sulla classica spiaggia sabbiosa tipica del mare Adriatico.

Una volta rientrati in hotel potrete visitare il centro storico anche nelle ore serali e notturne e sperimentare le specialità culinarie nei numerosi locali: osterie tipiche dove potrete assaporare vincisgrassi e crescia, proposte originali, piccoli bistrot e, in alcuni periodi dell'anno, succulente specialità da assaporare in versione street food come olive all'ascolana o crostini di pane con ciauscolo. Ottimi i piatti di pesce.

Read Full Article

Hai deciso che è proprio giunto il momento di concederti una bella vacanza e fuggire dallo stress della vita di tutti i giorni? Bene, in questo breve articolo parleremo di una meta che già solo il nome fa distendere i nervi e zittire i pensieri, stiamo parlando dell'Alto Adige! Monti, panorami mozzafiato, tante verde, aria pulita e prati in fiore, laghi, cime spettacolari fanno dell'Alto Adige una meta ambita da chi cerca una vacanza all'insegna del relax e della natura. Formato da 116 comuni, fra cui i principali Vipiteno, Laives, Brunico, Merano, Bressanone e Bolzano, l'Alto Adige conta circa 500.000 abitanti. In Alto Adige si contano tre lingue principali: il tedesco, l'italiano e la lingua ladina.
In questo articolo scopriremo insieme alcune delle migliori mete da visitare in Alto Adige.

Bolzano

non possiamo non partire da Bolzano, provincia autonoma di cui è anche capoluogo. Classificata da Legambiente al terzo posto delle città italiane per qualità della vita e dell'ambiente, Bolzano vanta un gran numero di posti bellissimi da visitare, e fra questi:

Il Duomo, in stile tardo gotico, che sorge su Piazza Walther, è una bellissima opera religiosa ed architettonica, meta obbligatoria per chi visita Bolzano.

Castel Firmiano, risalente a prima dell'anno 1000, è una straordinaria opera architettonica, nonchè, uno splendido esempio di struttura difensiva. Sorge su una struttura rocciosa dalla quale domina la vallata e guarda dall'alto Bolzano; dal Castel Firmiano è possibile ammirare quindi un panorama mozzafiato.

Per conoscere tutte le altre meraviglie che si possono visitare a Bolzano ti consiglio di visitare il sito https://lovebolzano.com dove troverai tante informazioni utili.

Lago di Braies

L'Alto Adige è ricco di laghi, ma uno dei più famosi e belli è sicuramente il lago di Braies. Collocato a 1496 m.s.l.m. nel parco di Fannes Sennes e Braies in Val di Braies, Il lago è incastonato fra le cime dolomitiche, pareti rocciose mozzafiato, fra cui La Croda del Becco.

Il trenino del Renon

ai primi del Novecento, il "trenino" collegava Bolzano con la località denominata "Soprabolzano". Oggi il trenino è ancora in funzione ma collega "Soprabolzano" con Maria Assunta. Un giro di 20 minuti durante il quale è possibile ammirare l'altopiano del Renon al quale fanno da sfondo le cime Dolomitiche. Sono diverse le fermate fatte dal trenino durante il tragitto, e ad ogni fermata si può scegliere di incamminarsi in un percorso che è possibile fare a piedi in mezzo la natura.

I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano

Se siete amanti di fiori e piante o volete semplicemente passare qualche ora immersi nei profumi e nei colori di un bellissimo giardino, dovete per forza visitare I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano. Questi giardini sono aperti da Aprile fino a Novembre e coprono circa 12 ettari di terreno. Un anfiteatro naturale fatto di piante, fiori specchi d'acqua e pergolati è il gioiello di questi giardini. Di seguito il link del sito ufficiale dei giardini di Castel Trauttmansdorff: https://www.trauttmansdorff.it/it/i-giardini-di-castel-trauttmansdorff.htm

Cascate di Stanghe

Nel paese di Stranghe, in valle Isarco, si trova un sentiero che porta a visitare le bellissime cascate di che prendono il nome dell'omonimo paese. Il sentiero fu realizzato nell'Ottocento per volere dell'Imperatore Francesco Giusepe che rimase estasiato dalla bellezza di queste cascate.

Tre cime di Lavaredo

Se siete in cerca di panorami mozzafiato dovete aggiungere nel vostro itinerario la visita alle Tre Cime di Lavaredo, tra le cime più famose delle Dolomiti. La cima più alta detta "la Cima Grande" si erge per ben 2999 mt seguita dalla "cima Ovest e la "Cima Piccola" (si fa per dire visto i suoi ben 2857 mt).

Il Museo Archeologico dell'Alto Adige

Coinvolgente e affascinante questi sono gli aggettivi che forse meglio descrivono il Museo Archeologico dell'Alto Adige. Uno dei protagonisti del museo è sicuramente Otzi, l'uomo del Similaun, ritrovato nel 1991 sui ghiacciai della Val Seneles e risalente a ben 5000 anni fa. Insieme a lui sono stati ritrovati alcuni oggetti che gli appartenevano e che sono conservati all'interno del museo.

Sono tanti i luoghi meravigliosi da visitare nell'Alto Adige e per raccontarli tutti non basterebbe un libro. In questo breve articolo te ne ho dato un assaggio, con l'intento di ispirarti e farti considerare l'idea di visitare questo magnifico posto.

Read Full Article

Anche se potreste pensare che sia inopportuno programmare già le vacanze estive, vi possiamo garantire che, per alcune mete molto gettonate, prenotare con largo anticipo può rivelarsi una scelta azzeccata. Uno di quei posti dove non è mai troppo presto cercare un alloggio o monitorarne i voli, è certamente la splendida isola di Formentera.

Grazie alla sua posizione, che la rende facilmente raggiungibile dall’Italia, questo luogo ancora incontaminato attira a sé sempre più vacanzieri. Raggiungerla è molto semplice: vi basterà prenotare un volo per la vicina Ibiza (a Formentera non ci sono aeroporti) e, una volta atterrati dirigervi verso il porto. Da qui prenderete un comodo traghetto da Ibiza a Formentera e, in circa 30 minuti di navigazione arriverete in paradiso.

Rinomata per le sue spiagge caraibiche ed il mare trasparente, la “isla bonita” (come viene chiamata dagli amanti di Formentera) è paragonabile solo ad atolli sperduti nell’Oceano Pacifico. La macchia mediterranea che la domina e le poche costruzioni presenti, rendono Formentera un luogo ancora autentico.

Chi sceglie dunque quest’isola per le proprie vacanze è alla ricerca non solo della quiete e del relax, ma anche di una sensazione di estrema libertà. Sarà grazie alle sue stradine sterrate così ricche di fascino o per merito dei suoi tramonti mozzafiato, ma l’isola in questione è annoverata tra le più belle del Mediterraneo. Respirare il profumo delle piante aromatiche che crescono spontanee ed abbandonarsi nelle sue acque limpide, vi farà tornare a casa rigenerati.

Formentera infatti è per molti l’isola del “buen retiro”: non viene scelta mai per caso ma soprattutto, chi ci torna, è perché sente un legame profondo con questa terra.

Vi domanderete cosa sia a stregare le persone che la visitano… Innanzitutto i colori del mare. L’acqua di Formentera infatti, non solo è limpida e trasparente ma, a seconda delle zone che visiterete, assumerà sfumature degne di una cartolina.

colori-mare-formentera

Per esempio, se vi troverete a costeggiare la bellissima spiaggia di Migjorn dall’alto, in direzione di Calò des Mort, potrete ammirare un panorama in costante cambiamento. Il colore del mare passerà dal blu più intenso alle gradazioni di azzurro e verde regalandovi tonalità strabilianti. Affacciatevi sulla punta dello scoglio prospiciente al mare e lasciatevi spettinare dal vento: sarà qui che scatterete alcune delle foto più belle della vostra vacanza.

Il segreto delle acque limpide del mare di Formentera risiede nella Posidonia Oceanica: una pianta endemica del Mar Mediterraneo. Quest’organismo infatti, non solo agisce come barriera contro gli agenti inquinanti che popolano i nostri mari ma, soprattutto, impedisce l’erosione della costa ed ossigena le acque. Ecco perché a Formentera troverete spesso fondali molto bassi ed onde quasi assenti.
Immaginarsi immersi in quelle acque così limpide fa venire subito voglia di partire!

Un altro dettaglio che rende l’isola magica è la possibilità di esplorarla in lungo ed in largo. Grazie alle sue dimensioni ridotte potrete arrivare da un estremo all’altro in meno di 40 minuti di motorino. Oppure, se siete degli appassionati di passeggiate, esistono ben 20 circuiti verdi, ideati dal Consell Insular di Formentera, che permettono di esplorare il territorio in totale sicurezza.

camino-romano-formentera

Potrete così scoprire la Formentera rurale, fatti di vigneti e mulini a vento, oppure raggiungere uno dei punti più alti e panoramici dell’isola grazie al famoso Camino Romano. Quest’ultimo, un percorso di circa due chilometri, parte dal piccolo villaggio di Es Calò e conduce a Es Mirador. La vista, da questa prospettiva, vi permetterà di osservare l’isola in tutta la sua bellezza.

Queste meraviglie elencate non esauriscono però la totalità delle attrattive dell’isola: nella vostra vacanza vi troverete sì spiaggiati in luoghi meravigliosi ma anche circondati da un’atmosfera viva e decisamente hippy. Andrete a visitare gli imponenti fari dell’isola, uno alla Mola e l’altro a Cap de Barbaria; vi perderete per il dedalo di stradine di Sant Francesc e, sicuramente, non riuscirete a non acquistare nulla dai numerosi e coloratissimi mercatini artigianali!

Se vi state domandando quale sia il periodo migliore per recarvi in questo paradiso la nostra risposta è senza dubbio nei mesi estivi: da giugno a settembre potrete godere appieno di questa fantastica isola.
Anche altri momenti, come per esempio i mesi di aprile, maggio ed ottobre godono di un ottimo clima ma, se volete anche fare un bagno, allora è meglio scegliere i mesi più caldi.

Crediamo di avermi elencato diverse buone ragioni per prenotare subito la vostra vacanza a Formentera! Affrettatevi a cercare la vostra casa sull’isola perchè, gli appartamenti più belli e, soprattutto quelli affacciati direttamente sul mare, sono i primi ad essere prenotati.

Read Full Article

Gli Stati Uniti sono una nazione in grado di offrire moltissime bellezze naturali, monumenti e siti storici di importanza unica, tanto da essere considerati Patrimoni Mondiali dell'Umanità dall'UNESCO. Poterli visitare significa arricchire le proprie conoscenze ed entrare in contatto con luoghi spesso inimmaginabili. Per arrivare negli Stati Uniti e iniziare questo viaggio tra i Patrimoni UNESCO è tuttavia necessaria un'attenta organizzazione e il controllo della documentazione necessaria a soggiornare negli USA.

 

L'UNESCO e gli Stati Uniti

L'urbanizzazione, l'inquinamento e il turismo selvaggio sono tra gli elementi più pericolosi per la corretta conservazione di siti storici e naturalistici di elevato pregio. La storia e la natura degli Stati Uniti sono ricchi di siti che rischierebbero di sparire se non fossero protetti dall'UNESCO. Se ci si reca negli States non si può non prendere in considerazione una visita ad almeno uno di questi siti. Attenzione però: nella pianificazione del viaggio assicuratevi che la durata dell'ESTA sia compatibile con il vostro tour in modo da non trovarvi con il visto scaduto.

Se arrivate negli Stati Uniti, potete scegliere tra gli oltre 30 siti Patrimoni Mondiali dell'Umanità dell'UNESCO. Alcuni sono di tipo naturale, come il Parco Nazionale di Yellowstone o quello del Grand Canyon, altri sono invece culturali, come la Independence Hall o le Missioni Francescane di S. Antonio. Scegliere quale visitare può essere arduo, ma una buona pianificazione permetterà di scoprirne anche più di uno in un unico viaggio.

 

Il Parco Nazionale dello Yellowstone e altri siti naturali

Il Parco Nazionale dello Yellowstone è il più antico parco nazionale degli Stati Uniti, essendo stato fondato nel 1872. È diventato Patrimonio UNESCO nel 1978, circa un secolo dopo la sua fondazione. La maggior parte del parco si trova nel territorio del Wyoming, mentre una piccola parte di estende anche in Montana e in Idaho. Parco di origine vulcanica, è celebre per gli oltre 300 geyser che si trovano sul suo territorio.

Il Parco Nazionale del Grand Canyon è diventato Patrimonio UNESCO nel 1979. Si trova in Arizona e rappresenta l'evidenza geologica della potenza dei fiumi: i profondi canyon del parco, infatti, sono stati scavati nei millenni dal fiume Colorado.

Il Parco Nazionale Vulcani delle Hawaii si distingue per la sua particolare formazione e per la presenza di vulcani attivi che con le loro eruzioni danno vita a un paesaggio sempre in evoluzione. Tra queste rocce vulcaniche sono inoltre presenti specie di uccelli rari e una ricca flora e fauna protetta dall'UNESCO dal 1987.

 

L'Independence Hall e altri siti culturali

Per quanto riguarda i siti culturali, uno dei primi ad essere riconosciuto Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO è stato il Palazzo dell'Indipendenza, l'Independence Hall. Si trova a Filadelfia e rappresenta un luogo sacro per la cultura statunitense: in questo palazzo, infatti, nel 1776 fu firmata la Dichiarazione di Indipendenza dall'Inghilterra e undici anni dopo, nel 1787, nacque la Costituzione degli Stati Uniti d'America.

Di particolare interesse culturale sono anche le cinque missioni Francescane di Sant'Antonio, riconosciute come Patrimonio UNESCO nel 2015. Si tratta di un sito che evidenzia la presenza e l'opera dei francescani a sud del Texas nel XVIII secolo. Esempio di fusione e intreccio della cultura locale dei nativi Coahuiltecan e degli spagnoli, le missioni comprendono strutture archeologiche e architettoniche, residenze, chiese, terreni, granai e sistemi di acquedotti di particolare interesse storico.

 

Pianificare il viaggio alla scoperta dei Patrimoni UNESCO negli States: documenti e visti

Per poter entrare negli Stati Uniti e godere delle bellezze naturalistiche e storiche di questa nazione è necessario avere i documenti in regola. I cittadini italiani che vogliono recarsi negli States devono disporre non solo di passaporto, ma anche di un visto specifico, l'ESTA (Electronic System for Travel Authorization). Questo va richiesto online almeno 72 ore prima della partenza. Va evidenziato che la procedura per il rilascio dell'ESTA è molto rapida ma per evitare imprevisti è meglio fare la richiesta per tempo. Per l'accesso negli USA, infatti, non basta dimostrare di aver fatto la richiesta, ma è necessario essere in possesso del visto, che verrà collegato al passaporto del richiedente.

Attenzione anche alla durata dell'Esta: questo documento, infatti, scade dopo due anni. In questo periodo è possibile recarsi negli States per un massimo di 180 giorni all'anno. Inoltre, ogni singola permanenza non può avere una durata superiore ai 90 giorni.

 

Per concludere

Gli Stati Uniti sono una meta molto apprezzata da quanti sono alla ricerca di bellezze naturali, culturali e architettoniche. Sul territorio statunitense sono infatti presenti un gran numero di parchi e siti storici e ben 35 di questi sono considerati Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO. Per poterli visitare è però necessario essere in regola con i documenti che permettono il passaggio alla frontiera.

Read Full Article

Prima di una partenza, che si tratti del viaggio dei nostri sogni per gli Stati Uniti o qualsiasi altra destinazione più o meno lontana, è fondamentale poter valutare un’assicurazione viaggio che ci consenta di partire con grande tranquillità. Questo strumento, infatti, rappresenta, sia per brevi che per medio-lunghi periodi  di soggiorno una tutela molto importante per noi che ci consente, tra l’altro, di viaggiare in completa tranquillità. Ecco i consigli per scegliere l’assicurazione viaggio per gli Usa che più fa al caso nostro.

Assicurazione viaggio per gli Usa: cosa sapere prima di partire

Se stiamo per partire per gli Stati Uniti, sarebbe bene prenderci un po’ di  tempo così da poter valutare con calma la migliore assicurazione viaggio per le nostre esigenze. Per viaggi negli Stati Uniti meglio scegliere una copertura assicurativa che ci tuteli nel caso di imprevisti e problemi di natura varia. E, attenzione, l’assicurazione è strategica sia per una vacanza di qualche giorno, sia per soggiorni più lunghi magari per motivi di lavoro o studio, per cui è necessario ottenere la carta verde, per informazioni consulta Studio Legale Castaldi. Possiamo, quindi, consultare siti online che comparano le assicurazioni o informarci presso compagnie della nostra città.

I consigli per scegliere l’assicurazione 

Vediamo ora qualche consiglio per scegliere la migliore assicurazione viaggio per gli Stati Uniti. Innanzitutto sarà bene scegliere un’assicurazione che comprenda il rimborso delle spese mediche, argomento molto importante e delicato negli Stati Uniti. Qui infatti il sistema medico è molto diverso dal nostro e anche piccoli interventi possono costare cifre davvero esagerate. Dunque, il primo, fondamentale, consiglio per un’assicurazione viaggio, soprattutto negli USA è di inserire sempre la completa copertura delle spese mediche. Ed è proprio questa voce, ovvero il rimborso delle spese mediche è una delle principali quando si valuta l’assicurazione viaggio.

Le altre coperture importanti quando viaggiamo

Sarà conveniente anche inserire nella nostra assicurazione viaggio l’assistenza h24, cioè la completa disponibilità e reperibilità della compagnia assicurativa mentre siamo fuori, senza alcun limite di giorno, festività od orario. Altro aspetto da valutare è la copertura nel caso di smarrimento dei nostri bagagli. In questo modo, assicuriamoci un rimborso anche per eventuali oggetti personali smarriti e dei documenti. Altra clausola importante è quella che ci consente di annullare il viaggio senza perdere tutto il budget. La tutela per un eventuale annullamento del nostro viaggio potrebbe essere molto conveniente.

Read Full Article

La Puglia con le sue coste e i suoi paesaggi incantati è una delle mete più ambite. Tra i vari territori il Salento e i suoi borghi sono le zone più autentiche di questa regione.

Cosa vedere

Cosa visitare nel cuore del Salento

Fortemente legati alle loro tradizioni e alla conservazione del folklore, i borghi salentini stupiscono ogni anno migliaia di visitatori, che ne rimangono letteralmente incantati.
Alessano, Patù e Morciano di Leuca sono tre tesori nascosti. Caratteristici, autentici ed ospitali sono il luogo ideale dove vivere una vacanza genuina ed indimenticabile.
Campagna e mare si fondono in questa terra, uniti da secoli di storia e di cultura. I tre borghi sono molto belli da visitare con le loro viuzze, le chiese storiche e le piazze assolate, dove potrete rilassarvi e fare due chiacchiere con l'accogliente popolazione. Vi sono piccoli eventi e feste di paese ad intrattenere le serate.
Queste tre città sono anche sede di siti archeologici, greci e rupestri, dove poter godere di un po della storia di questa terra.

Cosa fare

Gusto, bellezza e tipicità tra attività e relax

Questa parte del Salento è molto attiva e ci sono numerose attività a cui si può partecipare.
Per gli amanti del mare non mancherà una gita in barca tra meravigliose grotte, ripide scogliere che cadono a capofitto tra le acque cristalline e spiagge nascoste. L'imbarcazione può essere presa a noleggio o prenotare una visita guidata, magari con pranzo ed aperitivo incluso.
Tra le attività che si possono intraprendere la camminata tra gli ulivi secolari con visita ai oleifici storici è tra le più gradite. Il percorso si snoda in diverse località tra piante di ulivo giganti, dove il visitatore può osservare le tecniche antiche di produzione dell'olio e fare degustazioni di prodotti tipici. Ci sono differenti tipologie di uscite per visitare poderi, anche a cavallo.

Tipicità e valori

I borghi salentini: un patrimonio autentico

La Puglia è riconosciuta a livello mondiale per il suo olio. Chi visita questa zona non può non provare una bruschetta con vero olio DOC e testare i vari prodotti che vengono realizzati da esperti artigiani come i saponi.
La Puglia è una terra di gusto. Verdure, carne e pesce vengono cucinati con prodotti freschi e naturali, utilizzando ricette tipiche e squisite, come il pasticciotto salentino.
Una delle specialità della zona sono i formaggi. Ci sono numerosi allevamenti e negozi di tipicità dove si possono assaggiare ed acquistare alcuni formaggi particolari, molti dei quali vengono venduti esclusivamente sul posto, come la ricotta forte.
La tradizione culinaria di questa terra continua con le famose orecchiette, cucinate sia con le tipiche cime di rapa, sia in diverse varianti sempre appetitose. Non solo il cibo, ma anche l'ottimo vino contraddistinguono ogni pranzo ed ogni cena.
Altre tipicità sono legate all'artigianato. Tra i vicoli di questi meravigliosi borghi si possono vedere all'opera i migliori artigiani, che producono oggetti in ferro battuto e ceramiche.

Questa zona della Puglia stupisce per l'insieme dei suoi sapori e per i suoi valori autentici, che la rendono il posto ideale per una meravigliosa vacanza.

Read Full Article