Monte Conero, le escursioni più belle

Conosciuto dai più come il Paradiso delle Marche, il monte Conero, è un'altura che si affaccia a picco sul mar Adriatico nei pressi di Ancona. Il nome Conero, deriverebbe dal greco e significa Komaros, ovvero corbezzolo, un albero che costituirebbe la vegetazione dell'intera area. Questo monte è alto 572 metri, grazie allo spettacolare paesaggio circostante e anche grazie all'unicità della flora e della fauna locale, dal 2018 l Riviera del Conero è stata riconosciuta Patrimonio nazionale dell'Unesco. Tutte queste peculiarità hanno fatto si che sempre di più questa zona diventasse meta di scalate, escursioni e luogo di vacanze in montagna.

Le migliori escursioni da fare sul monte Conero:

Se si sceglie quindi questa meta per trascorrere le proprie vacanza, si saprà che qui si potrà sfruttare al meglio le potenzialità della montagna abbinata a quella del mare.
Si consiglia quindi di ricercare una casa vacanza a porto Recanati, per poter assaporare al meglio tutte le sfaccettature di questo magnifico posto.
Il Monte Cunero offre ben diciotto percorsi da fare in famiglia o da soli, in bicicletta, a piedi o addirittura a cavallo.
Questi percorsi sono adatti a chi ama l'avventura e per chi voglia godersi gli scenari mozzafiato della baia, potendo anche scattare foto.

Belvedere Nord:

Questo percorso in particolare viene consigliato per la sua bellezza perchè permette di poter scrutare i due faraglioni chiamati "Le Sorelle". il percorso dura circa 45 minuti e va intrapreso dalla frazione Poggio. Ovviamente è tutto in salita, ma chi l'ha fatto afferma che non sia per nulla faticosa, anche perchè i sentieri sono piuttosto larghi e il tragitto è molto piacevole. Inoltre il percorso è accompagnato da alberi che soprattutto d'estate forniscono ombra. Arrivati a destinazione e possibile ammirare dall'alto Fortino Napoleonico, il laghetto di acqua salata, la Torre Clementina e la Chiesetta di Santa Maria di Portonovo.

Belvedere Sud:

Il percorso del Belvedere sud ha più punti di partenza, quello più scelto è il Bivio del monte Conero. Il percorso è molto amato dai turisti perchè permette di percorrere il passo del Lupo. L'unico aspetto negativo è che bisogna percorrere un tratto del percorso in automobile quello asfaltato, arrivare fino alla zona dove si trova il bar e magari rifocillarsi e poi da lì proseguire a piedi. Il persorso seppur lungo puç essere facilmente praticato anche dai bambini, basterà attrezzarsi con le giuste scarpe da trakking. Un altro percorso davvero mozzafiato per raggiungere il Belvere Sud, è quello che parte dal cimitero di Sirolo.

Escursioni Storiche:

I persorci descritti fino ad ora sono quelli più frequentati, ma altrettanto belle sono le escursioni storiche che permettono di scoprire le incisioni rupestri e le bellissime grotte Romane.

La strada del Vino:

All'interno del Parco del Conero ci sono percorsi che vanno affrontati con l'ausilio di guide esperte, per apprezzare in totale sicurezza, le bellezze locali.
Un percorso questo pensato per far amare l'enogastronomia locale, visto che su questo promontorio vengono coltivati viti, da cui si producono vini apprezzai in tutto il mondo come: Il rosso Conero DOC con la sua versione riserva, il rosso Piceno Doc, Lacrima di Morro d’Alba, Colli Maceratesi e Verdicchio di Matelica DOC.

Traversa dei sassi neri:

Questo prevede una percorrenza di 45 minuti ed è molto semplice adatto anche ai più piccini.

Come detto sono ben 18 i percorsi tutti valgono la pena di essere intrapresi.

You might also like